YGGDRASIL MEDIEVAL AND FANTASY PAGAN FESTIVAL II° EDIZIONE

GIOVEDI’ 15, VENERDI 16, SABATO 17, DOMENICA 18 GIUGNO 2017 presso Villa de Reali, Dosson di Casier, Treviso I, prenderà vita la seconda edizione di YGGDRASIL MEDIEVAL E PAGAN FESTIVAL organizzato da Silvia Vianello e Davide Gislon, due persone veramente in gamba e preziose. Un evento unico in Italia e in tutta Europa. Il Bosco dei Noccioli, il Cerchio di Anu e I Guardiani della Terra saranno presenti al Festival. Vi aspettiamo per conoscervi e per condividere tempo, spazio e Bellezza insieme. – Aeothin – 

ff

Yggdrasil (visita il sito) è un festival di musica e cultura medievale e celtica, aperto a tutti, con attrazioni per tutte le età.

E’ rivolto sia a chi ama questa cultura e ne fa già parte attivamente, sia a chi la incontra per la prima volta, sia a chi viene solo per curiosità, o per gustare qualche buon piatto ascoltando della buona musica.

Yggdrasil non è un semplice festival in costume, né una rievocazione storica di interesse intellettuale, è uno stile di vita, un modo di pensare , una cultura più vicina alla natura, all’uomo e al suo ambiente, è un momento di socializzazione per riscoprire vecchi valori. Questo modo di concepire il festival è nuovo per l’Italia, ma antico per altre culture, soprattutto al Nord Europa.

COSA SI TROVA AL FESTIVAL?

Yggdrasil offre ai suoi ospiti una ricca proposta di spettacoli, musica, e intrattenimento legate al mondo medievale, celtico, pagan folk e gothic. Nel nostro vasto areale troverete:

IL MERCATO MEDIEVALE

Un pittoresco mercato medievale composto da circa 60-70 bancarelle, tra cui artigiani e mestieri antichi con interessantissime dimostrazioni in loco.

E vari stand attrezzati per la ristorazione con cibi a tema con molto posto, sia al sole che all’ombra, per sedersi comodamente in un’atmosfera piacevole e divertente.

LA MUSICA DAL VIVO

Diversi gruppi musicali sia italiani che internazionali accompagneranno la vostra permanenza intervallandosi tra di loro nell’arco della giornata e della serata su due palchi.

SPETTACOLI, INTRATTENIMENTO

Non perdetevi gli stupefacenti spettacoli di fuoco, i bravissimi giocolieri, i duelli con le spade e i divertenti giochi antichi che vi verranno proposti da professionisti nel settore.

Il nostro mago intratterrà grandi e piccini con spettacoli di prestigio, e abbiamo studiato anche un ricco programma di intrattenimento per i nostri piccoli ospiti, che potranno divertirsi con giochi a tema medievale, tornei e premiazioni e aree attrezzate con la paglia per rotolarsi in libertà.

ACCAMPAMENTO STORICO

All’interno del festival è previsto un accampamento storico, dove vivranno gruppi di rievocazione storica giorno e notte, in modo che i nostri ospiti abbiano la possibilità di osservare da vicino come si svolgeva la vita veramente in quei tempi. Nell’accampamento potrere osservare come si cucinava una volta, come si lavoravano pelle, metalli, e tutti gli altri materiali, come si dormiva e ci si vestiva, potrere provare a tirare con l’arco, guidati da un bravissimo istruttore, e potrete osservare battaglie con spade e scudi svolte dai nostri accampati per divertimento ed allenamento, proprio come una volta. Ci saranno anche bambini e neonati nell’accampamento storico, e anche druidi, sciamani e una cartomante. Tutto vissuto realmente, non per finzione. Queste sono tutte persone che integrano questo stile di vita nella loro vita quotidiana, che vivono consapevolmente in mezzo alla natura e di cose semplici e genuine.

MATRIMONIO CELTICO

Al festival ci sarà anche la possibilità di sposarsi con un rito celtico, il Handfasting.

Handfasting significa legare le mani, e proviene dall’antico rituale pagano con il quale gli innamorati si promettevano l’un l’altro. Il Handfasting consacra il legame di due anime davanti alla Grande Dea Madre. L’atto di legare le mani degli sposi con un nastro, che viene fatto durante la cerimonia, rappresenta l’ unione tra le due anime e l’impegno reciproco.

Si potrebbe fare anche senza alcun sacerdote o Druido, semplicemente con l’intenzione di entrambi, in mezzo alla natura. Noi vi offriamo di farlo con due stimatissimi Druidi dell’Ordine dei Bardi Ovati e Druidi (OBOD) inglese, con esperienza di Matrimoni Celtici e Riti di Passaggio, Aeothin e Bran del Bosco dei Noccioli e del Cerchio di Anu e I Guardiani della Terra.

Nella storia, il Handfasting era usato dagli antichi celti per consacrare la loro unione di coppia e celebrare il rituale di matrimonio. Originariamente si trattava di una promessa che durava un anno e poi veniva rinnovata ogni anno, tuttavia poteva anche diventare permanente, se entrambi gli sposi erano d’accordo.

Nonostante la violenta soppressione della chiesa cristiana ne avesse ridotto moltissimo l’uso, il Handfastig continuò ad essere celebrato in Scozia e nell’Inghilterra del nord per moltissimo tempo, ancora nel 1820 Sir Walter Scott ne parlanel suo libro “The Monastery”. Anche nel film Braveheart William Wallace celebrò il Handfasting con sua moglie.

Oggi per fortuna la soppressione da parte della chiesa si è ridotta notevolmente, quindi il Handfasting è stato riscoperto dai Wiccan e Neopagani e viene celebrato sempre piu’ da coppie pagane o anche da coppie miste o addirittura da coppie appartenente ad altre religioni.

La religione pagana non ha nulla contro l’omosessualità, quindi il Handfasting si può fare sia tra coppie eterosessuali che omosessuali.

Come ogni rituale magico, anche il Handfasting prende la sua efficacia dai sentimenti di chi lo celebra. Il rituale è solo una consacrazione ufficiale, l’amore dovete mettercelo voi.

QUALI SONO LE PARTICOLARITA’ DEL FESTIVAL?

Subito dopo il tramonto i vostri occhi resteranno affascinati dall’atmosfera autentica e suggestiva creata dalle numerose lampade ad olio, candele, fiaccole e fuochi che illumineranno il vostro percorso. Noi di Yggdrasil ci teniamo molto a limitare al minimo indispensabile l’uso di corrente elettrica e preferiamo fonti di luce naturali.

Anche la musica sarà esclusivamente dal vivo e non registrata.

Tutti gli operatori presenti al festival saranno abbigliati con indumenti a tema, e anche tutte le attrezzature saranno addobbate e scelte nel rispetto dell’ambiente medievale e fantasy. Alla prima edizione 2016, anche il pubblico era per la maggior parte vestito a tema, e questo ha creato una meravigliosa atmosfera di unità e autenticità.

Per offrire uno spettacolo veramente unico in Italia, abbiamo invitato artisti e bancarelle da ogni parte d’Europa.

Ma la cosa più particolare di tutte è che Yggdrasil è un progetto fatto con il cuore, con passione e convinzione, in armonia con tutte le culture, tutte le religioni, tutti i popoli e tutta la natura. Yggdrasil nasce e si sviluppa assieme a suoi fans, è un festival del popolo, un festival dell’unità e della collaborazione.

Yggdrasil collega i popoli e le nazioni.

Yggdrasil siete voi!!

RISPETTO PER SE’ STESSI E L’AMBIENTE:

L’idea di creare il festival Yggdrasil nasce per vari motivi: l’aspetto ludico, già indicato nella presentazione, la riscoperta di vecchi mestieri e tradizioni, ma non solo, un altro aspetto molto importante per noi è quello etico, ecologico ed ambientale: in un mondo come quello odierno costituito da lavoro frenetico, pasti fast food, e grigi, sterili uffici in cui l’uomo ha perso la visione e il contatto con la natura che lo circonda, Yggdrasil si propone di sensibilizzare e riavvicinare le persone ad uno stile di vita più autentico, più in sintonia con l’ambiente e con tutti gli esseri viventi. I bambini potranno riscoprire il gioco con materiali naturali negli appositi spazi a loro dedicati, sulle aree picnic sotto gli alberi e sotto il sole le famiglie potranno condividere i cibi tradizionali un’atmosfera rilassante con un clima di convivialità, e la coinvolgente e allegra musica medievale catapulterà gli ospiti in luoghi di altri tempi, tempi in cui la vita era autentica, naturale, spontanea, colorata e condivisa da tutti in un clima di socialità e di unione che oggi si è perso.

La particolarità di Yggdrasil di limitare al minimo il consumo di corrente elettrica, rinunciando quindi all’illuminazione artificiale, porta beneficio all’ambiente e sensibilizza verso gli sprechi, oltre a creare un’atmosfera magica: lo scenario suggestivo del festival completamente illuminato da torce e fuochi ci rende consapevoli di quanto sia più bella l’illuminazione ecologica.

Anche l’uso della plastica verrà limitato al minimo, ogni bancarella ha il compito di trovare delle alternative per la sua merce o il suo cibo, e speriamo che questo esempio venga seguito da più persone e ditte possibile anche al di fuori del festival.

Tutti gli enti per la protezione dell’ambiente, la tutela degli animali o dei diritti umani che siano interessati sono invitati a partecipare gratuitamente al festival con un loro stand o con qualsiasi attività ritengano opportuna per sensibilizzare le persone.

DONAZIONE:

Yggdrasil ha bisogno di te! Per piacere fai una donazione, anche solo pochi Euro, ci serviranno per pagare tutte le infrastrutture, gli artisti, e tutti coloro che hanno faticato così tanto per donare a tutti dei giorni indimenticabili in un mondo fantastico.

Felice Tempo di Bealtaine

Bealtaine

IMG_20170417_154450.jpg
Biancospino

Il fuoco di Beltane è pronto per essere acceso e ardere nel passaggio del tempo attraverso la porta della Luce. Dopo la stagione dell’ombra e del silenzio, la luce e la vita sono tornate… E’ il tempo della celebrazione degli opposti, dell’armonizzazione della dualità che crea vita, del movimento e dell’infinito mutamento. Il Tempo per riconoscere il profondo potere della Vita e della capacità di ogni seme di divenire albero.

Che i fuochi di Beltane danzino liberi nei vostri cuori, portando pieno risveglio, consapevolezza e responsabilità di intraprendere il proprio cammino dell’unione.

Dal Bosco dei Noccioli.

/|\

Riflessioni sotto al Nocciolo: Disciplina

Druidry.jpg

Noi “mordiamo la vita voracemente“! Veniamo sospinti a non soffermarci mai ad assaporare quegli attimi speciali e le piccole cose che compongono la nostra quotidianità.  Viviamo immersi in una cultura del “tutto e subito”, una cultura sempre più fagocitante in ogni ambito della nostra vita: lavoro, amicizie, amore, cucina e anche nella conoscenza… Veniamo bombardati ogni giorno dai media che cercano di creare sentimenti di inadeguatezza, paura e pessimismo. Un stile di vita da cui è difficile dissociarsi completamente per poter stare a passo con i tempi; ma da cui è conveniente prenderne le dovute distanze e accortezze ogni giorno, per non essere fagocitati nella spirale del pessimismo e dell’assenteismo che caratterizzano questi ultimi tempi.

Da anni cerco di lavorare sull’equilibrio ogni giorno, una ricerca sottile tra la concezione del mondo moderno e il rispetto della mia visione della vita, un’integrazione tra delle mie scelte spirituali e le scelte della società. Questo è reso possibile non solo  dalla pratica del Druidismo ma anche attraverso la saggezza di discipline orientali come lo yoga, la meditazione, il karate… ma sopratutto con lo sviluppo di una connessione quotidiana con la natura. Piccole e semplici tecniche che favoriscono l’immersione profonda nel momento presente per godere del piacere delle piccole e semplici cose della vita. Ma per iniziare questo lento processo, e sopratutto per mantenerlo ogni giorno, occorre “disciplina“.

L’essere disciplinati è un concetto difficile per noi occidentali perché lo viviamo come un dovere, un compito, un esercizio, ma Essere disciplinati non significa seguire delle regole o una routine perché così va fatto; è una spinta di volontà interiore, una necessità di qualcosa di più grande che ci spinge quotidianamente  alla ricerca di quelle cose che ci aiutano a ritrovare la nostra connessione e centratura.

E ‘importante ricordarci che in quanto esseri umani, noi siamo parte integrante della natura! La nostra cultura cerca di creare l’illusione di una separazione sempre più grande e incalzante, ma quando lasciamo cadere questo condizionamento mentale possiamo vedere l’immensa interconnessione di tutte le cose con noi. Basta pensare che l’ossigeno dell’aria che respiriamo è prodotto dagli alberi e che essi a loro volta respirano la CO2 che noi rilasciamo: si crea così un unico grande cerchio armonioso, un unico grande respiro che ci unisce tutti quanti.E’ veramente molto semplice. 

E così ho fatto, tessendo disciplina quotidiana con la consapevolezza di questa connessione con il mondo. Questo non vuol dire che sia sempre così facile e sempre attuabile, ci saranno giorni in cui ci sentiremo scollegati, isolati, depressi. Quando queste maree d’inadeguatezza giungono è allora che entra in gioco la nostra disciplina per spingerci fuori da questa consapevolezza deprimente. Ho riscontrato che uscire fuori in natura sia la migliore terapia: ascoltare il canto del merlo al tramonto, essere testimoni della vita della fauna delle nostre zone, udire il grido di caccia della poiana nel cielo, o il vento che accarezza gli alberi, la risacca dell’onda sulla spiaggia per tornare a casa con un frammento del grande mistero dentro di me.

Mentre siedo sotto al Nocciolo mi sovviene alla mente il “motto” del Druido: La Vertirà davanti al Mondo. Come Druidi possiamo ricordarci in ogni momento della nostra verità davanti a quella del mondo intorno a noi che cerca di allontanarci dall’ascolto di noi stessi. Dobbiamo lavorare sodo per essere veramente sovrani di se stessi. E’ un duro lavoro ma ne varrà la pena.

Sotto al Nocciolo…

Aeothin

Bosco dei Noccioli 2017

Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell’autore e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d’autore.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.