il Druido e il Servizio…

“Essere Druidi è  vivere immersi in un processo d’apprendimento a 360° gradi… Non si termina mai di conoscere… le fonti sono inesauribili… la vita prima di tutto, le persone e i rapporti attorno a noi, le circostanze, la natura in ogni suo aspetto… Insegnanti di vita! Tutto è insegnamento per Noi… Il Druidismo è la via del mettersi in discussione ad ogni passo!”

cervoMolte volte mi è stato chiesto che cosa significasse essere un Druido… Su tale argomento mi sono confrontato con molte persone, con alcune sono stato d’accordo, con altre meno… ma tutti hanno contribuito ad ampliare la mia visione e il mio pensiero. Tre sono i temi che spesso sono emersi da tali confronti:  l’essere, il servizio e l’ego. Punti estremamente sensibili che sottolineano l’immensa varietà di ricchezza della nostra tradizione!

Tutti noi abbiamo un idea molto romantica dell’ essere Druidi: ci vediamo (o ci vedono) vestiti di bianco in un antico cerchio di pietre nel cuore della foresta… Oppure su di una scogliera immersi nell’unione con il mare e il vento che soffia forte…. Bellissime immagini evocative che alimentano il nostro collegamento con la via Druidica Interiore, immagini che ispirano ma rappresentano solo una piccola parte della realtà… L’idea classica è bella e ispirante, ma noi viviamo in questo tempo e spazio e come si è evoluto il Druidismo nel corso del tempo, così dobbiamo fare noi. Oggi giorno i druidi lavorano, si spostano in macchina, vivono in città lontani dalla natura… Questo nostro sentire deve permetterci di vivere integrandoci in questa realtà..non rifuggendola o demonizzandola.  Il Druidismo non è ricalcare e vivere il passato! ma possiamo lasciarci ispirare dall’antica conoscenza per crearne di nuova. Questo pensiero può presentare una piccola trappola: divenire Druidi da “salotto” o da Social network! 

Di questa via ho sempre amato la sua spinta al contatto diretto con la natura. Il richiamo ad entrare in comunione profonda con la terra, il paesaggio naturale ma anche quello cittadino. La ricerca della mano che che si immerge nella fertile terra, la mano che tocca il mattone.

E’ sporcarsi, camminare, sudare, osservare la vita che vive nel bosco. Essere bambini curiosi per approfondire l’esperienza, in modo da trasformare ciò che pensiamo di aver appreso in vera saggezza selvaggia! In questo modo noi diventiamo la Terra, la nostra Terra. In questo modo noi poniamo il nostro cuore realmente dove viviamo. il Druidismo non è solo l’esplorazione del sé, ma va oltre il sé…. è una vita vissuta al Servizio degli altri e della Terra. 

Quando parliamo di “essere al servizio” non dobbiamo pensare di voler essere socialmente utili ad ogni costo, secondo le nostre voglie e desideri. Essere al servizio significa per me, restare ed accogliere quello che incontro lungo il cammino. E’scegliere se intervenire, o solo osservare. E’ fare e coinvolgere. E’ aiutare e…. molto altro ancora. Essere Druido non è aver conseguito un titolo di studio, men che mai esser arrivati al traguardo di qualcosa… Esistono si i titoli all’interno di un percorso di studio fatti per dare direzione, ma questi titoli non sono così rilevanti alla via che ha un cuore. Affermando di “essere” non rende nessun servizio… non si tratta d’acquisire importanza, prestigio, nome, fama… Non si tratta di dare potere all’ego. Nel cuore del Druidismo c’è spazio per l’ego…quello sano!

Essere al Servizio significa stabilire una comunione e relazione profonda con il tutto. Si tratta di gentilezza d’animo, di apertura, di compassione e integrità verso noi stessi e verso i valori che la natura ci insegna. Si tratta di condivisione, d’ispirazione nostra ma sopratutto quella degli altri…da riconoscere, accogliere e ringraziare per nutrirci della diversità che ci manca. Possiamo essere autori, insegnanti, medici, leader e ritenerci saggi, ma dobbiamo sempre ricordarci che non siamo gli unici e che la nostra conoscenza è una porzione della grande verità….la diversità genera crescita e scelta! Perché fermarci invece di continuare il nostro viaggio di crescita?

Questa è una delle tante visioni, delle tante sensibilità ed espressioni che possiamo trovare lungo un cammino di consapevolezza. Ognuno di noi porta con sé un frammento di una grande visione… quando in molti si riuniscono, quella visione diviene più ampia, quando ci facciamo la guerra e ci perdiamo nei giochi del nostro ego, la visione si restringe e si offusca.  Quale via di visione scegliamo  nella nostra vita?

Aeothin /|\

Bosco dei Noccioli 2016

Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell’autore e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d’autore.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...