L’ arte di sapersi emancipare per diventare individui

Un altra bellissima riflessione di Bran del Cerchio di Anu, su uno dei fondamenti dell’arte druidica visti in chiave moderna: i tre concetti dello Skiant, NerzKarantez, (Saggezza, Forza e Compassione).

Lo spirito di questi articoli è quello di innescare dei semi di riflessione dentro di noi…riflessioni in cui noi che scriviamo per primi, siamo immersi ogni giorno…riflessioni che sono condivise per aprirci a nuovi orizzonti e far esprimere quello portiamo dentro di noi…Ad ognuno la sua totale libertà di essere, di leggere e interpretare quello che viene offerto. A noi il compito di crescere sempre attraverso le nostre parole, ricordandoci che siamo tutti quanti costantemente in viaggio… verso il centro di noi stessi.

Vostro nella Saggezza, nella Forza e nella Compassione

Aeothin 

12088021_10153654218054837_1875528779157903398_n
Image: Oak Trees Sprouting from Acorns – James L.Amos, Getty Images.

Ognuno di noi, tutti ma proprio tutti, abbiamo già sperimentato una gran parte di spreco  legato alle nostre esistenze. Adeguarci alla ” visione comune” è di per se stesso uno spreco

Dovremmo porci  quindi una domanda:  ” Decidiamo di vivere adesso, abbiamo il coraggio di assumerci la responsabilità di essere imperfetti nella nostra perfezione complementari nelle nostre differenze, fondamentali per l’ esistenza stessa “?

Per procedere nel guadagnare tale nuova consapevolezza dobbiamo innanzitutto comprendere dove  siamo ora e dove vogliamo andare. Quali sono i nostri traguardi, quali i nostri bisogni? Dal luogo dove mi trovo come posso giungere alla meta che mi sono prefissato di raggiungere? Ovviamente ci riferiamo a traguardi e mete spirituali (  se mai sia possibile  identificare un traguardo su un percorso spirituale ) ma parliamo anche di obbiettivi personali, questioni più mondane, mete che desideriamo raggiungere per essere più sereni.  Se è vero che tutto è sacro, è altresì vero che la nostra stessa vita dovrebbe esprimere la sacralità della quale è naturalmente impregnata.

Innanzitutto dovremmo comprendere e far nostro un assioma, per me  fondamentale : ” La felicità, quella reale,  quella basata sulla saggezza è infinità e realmente sorprendente. L’ infelicità e la frustrazione sono, al contrario,  scontate, monotone e ripetitive”

I saggi, quelli che noi consideriamo maestri di vita, ottengono risultati sorprendenti che definiamo speciali. La massa, si adegua alla massa e ottiene i risultati mediocri propri della massa stessa. Nella sua innumerevole consistenza, la massa ripercorre sempre la stessa strada, quel percorso che porta alla frustrazione, precipitando inconsciamente in quelle stesse trappole che ha costruito lei stessa, sclerotizzando, di conseguenza, il proprio modo di pensare, di sentire e di agire.

Chi non riesce ad affrancarsi da questa moltitudine  è sovente convinto di comporre una nuova armonica melodia ma in realtà sta continuamente ripetendo l’ unica partitura che conosce  e che ha ascoltato da sempre, sin da quando era bambino.

Per molte persone, questo è assurdo, libertà significa poter agire nel modo che è stato loro insegnato  in un epoca di totale dipendenza. La spontaneità ha perso il suo significato più profondo, diventando il sinonimo di una vita che reitera all’ infinito il proprio passato, nella mera speranza che la vita cambi per opera del fato o degli Dei. E’ un po’ come ostinarsi a guardare sempre lo stesso film, nella speranza che il finale, che non ci piaceva, si modifichi, adattandosi alle nostre aspettative.

Come individui che ricercano la trascendenza e che percorrono un sentiero spirituale, dobbiamo necessariamente affrancarci dall’ essere e dal comportarci come automi.  Per far ciò abbiamo bisogno di tre elementi fondamentali che nutrano il nostro spirito. Questi nutrienti, questi alimenti, come in una qualsiasi dieta sana e bilanciata, non dovrebbero mai mancare. Essi sono,  Saggezza, Forza interiore e Compassione.

Tutti e tre sono fondamentali, nessuno di questi è superiore all’ altro, solo il bilanciamento e il dosaggio sapiente di questi tre ingredienti porta alla felicità e al raggiungimento di un qualsiasi traguardo spirituale o personale.

L’ assenza della saggezza porta alla paura e al fatalismo

L’ assenza della forza interiore ci renderà caotici e privi di regolarità

L’ assenza della compassione ci renderà egoici e privi di reale empatia.

Conoscere, o semplicemente renderci conto, dell’ importanza basilare di questi tre elementi ci faciliterà la comprensione e con il tempo, trasformerà la nostra vita in un tributo alla sua Sacralità, allineando noi stessi alle energie che operano con noi e per noi, nell’ intento di farci sentire parte attiva di un piano superiore che opera costantemente per rendere il nostro mondo un luogo migliore.

Vostro nella Radura Sacra

Bran /|\

© Bosco dei Noccioli 2015

Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell’autore e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d’autore.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...