Donare

ff

Mantenere la visione sul centro di noi stessi, mentre il mondo sembra precipitare verso la devastazione, richiede coraggio. Mantenere la nostra capacità visionaria in mezzo ai guai e agli immensi cambiamenti globali è impegnativo. E’ facile essere sopraffatti dal tumulto delle notizie e dai commenti del terrore. Adesso più che mai, abbiamo bisogno di ogni forma di visione di Guarigione nel nostro essere, in modo che le forze che agiscono nel nostro mondo, non trionfino trasformando la nostra terra in una terra desolata. Per tutti quanti, a prescindere dalle proprie credenze, questo atto di consapevolezza rappresenta la fonte di ogni guarigione, saggezza e visione. Prendere le distanze e camminare verso la bellezza attraverso le proprie parole è ciò che ci resta: fare della propria visione il proprio mantra da donare al mondo. Meditare sul suo dono essenziale che la propria visione porta con se; e mediare per la sua profonda guarigione sulla terra, anche a nome di coloro che hanno perso la propria visione.

In Pace e Bellezza

/|\

Clan del Nocciolo 2018

Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell’autore e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d’autore. Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.

Annunci

L’apertura dell’inverno: Solstizio e le Dodici Notti Sacre

ff

Oggi il Sole entra nel capricorno alle 17:28 (ora italiana), si aprono le porte del Solstizio e le maree dell’inverno giungono a noi con tutto il loro freddo vento, che ci conduce ad esplorare il fuoco caldo dell’anima. Il Dono di questo tempo è il contatto con il profondo e oscuro regno interiore, perché solo contattando la nostra parte emotiva profonda potremo trovare gli strumenti per l’evoluzione e la trasformazione. 

Questo Solstizio sorge con la congiunzione di Saturno e del Sole nei primi gradi del segno del Capricorno. Questa energia simbolica ci aiuta a dare vita e forma concreta a tutti i progetti e aspirazioni che culliamo e sogniamo dentro di noi ma che non abbiamo mai avuto modo, o coraggio di portare fuori. Adesso il cielo è come se ci invitasse a portare dentro la forma della materia l’idea potenziale dello spirito. Ma prima di potere realmente dare forma e manifestare nel mondo, occorre andare in profondità di noi stessi, a contattare la nostra parte più intima, emotiva (e talvolta oscura) per comprendere davvero cosa ci spinge all’azione… Creare bellezza, armonia e pace nella vita, oppure saziare le fami dell’ego?

L’energie attivate dal Solstizio d’Inverno si mettono in moto e possono essere meglio approfondite attraverso il grande mistero delle Dodici Notti Sacre : un magico tempo indicato da varie tradizioni come il momento in cui “nel cuore di ogni uomo si plasma il seme del tempo, degli eventi dell’anno futuro”.

Da anni vivo questo tempo con raccoglimento e riflessione. Un tempo particolarmente evocativo e carico di potere che ci spinge all’introspezione. Il mio invito ogni anno è quello di osservare queste notti, di interiorizzare la loro energia e di portarla dentro di noi e vedere cosa accade. E’ davvero il tempo dell’inverno, il tempo della discesa nella grande caverna dell’Orsa. Momento del ritiro per dedicare tempo alla meditazione, alla ricerca, allo studio di noi stessi per fluire insieme a questo tempo così magico. Giorni sospesi, pronti per manifestare la nostra rinascita e dedicare le nostre energie spirituali per dare forza e luce al seme del nuovo Sogno che vuole nascere e crescere con noi e per noi. 

Nella Luce e nella Forza di questo tempo,

Felice Solstizio d’Inverno a voi tutti dal Clan del Nocciolo.

ff

 

Bosco dei Noccioli 2017

Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell’autore e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d’autore. Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.

 

Riflessioni sotto al Nocciolo: Druidismo..una via Solitaria?

dd

Ho sempre vissuto e amato la parte più solitaria della via Druidica come un dono che ho raccolto lungo il mio cammino di vita. Per quanto sia bello fare parte di un grande Ordine, organizzare ritiri, celebrare il passaggio delle stagioni con il mio Clan, Cerchi di Guarigione aperti a tutti… resta fermo in me che l’essenza quotidiana e ispirante del mio druidismo fluisce attraverso una via personale e solitaria.

Respirare, vivere, curare e scoprire la mia terra sono le pietre miliari di questo cammino; scoprire luoghi, conoscenze, storie e meraviglie è sempre stato un piccolo grande piacere solitario, per potermi realmente concedere d’immergermi nell’esperienza intima con il mio territorio.

Naturalmente non siamo mai veramente creature solitarie, l’uomo ha la necessità dello scambio e dell’interazione con gli altri e anche quando crediamo di essere soli non lo siamo mai realmente. Quando si è in natura non si è mai soli, perché siamo circondati e collegati a tutte le forme di vita del pianeta. Siamo inter-connessi! Vivere questa connessione e tesserne i fili nella mia vita è tutto ciò che esiste all’interno di essa, significa lavorare per creare ancora più connessione.

Eppure, per ironia, quando qualcuno mi chiede di parlare del mio percorso io dico che il Druidismo è un cammino solitario! La parola solitario qui va intesa come la ricerca, da soli, di questo collegamento nella nostra parte più intima e personale. Quella parte che non si può né condividere, né spiegare ad altri. Quella parte che non necessità di parole, di gesti, di strumenti ma solamente di noi stessi.

Potremmo quindi dire che il Druidismo è un percorso mistico, un percorso solitario in cui ricerchiamo il nostro personale collegamento con il Divino presente attorno a noi e la Conoscenza delle Sacre Leggi del mondo.

A volte abbiamo bisogno di uscire dal nostro mondo per poter comprenderlo meglio, per mettere un pò di sana distanza e per potervi ritornare con una piena consapevolezza e nuove ispirazioni che solo la condivisione può darci. Ancora una volta la risposta più giusta è l’equilibrio, l’alternanza, il sapere dare e il sapersi ritirare, conoscere le maree del tempo per comprendere quando giunge il momento per stare nel mondo e quando è il tempo del ritiro. Equilibrio. Ascolto. Niente di più.

Nella Via della Bellezza e del Mistero

Bosco dei Noccioli 2017

Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso dell’autore e senza citarne la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d’autore. Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.